Il Mangostano e le sue proprietà

Probabilmente avrai già letto qualcosa ma forse non ti ha ancora convinto o magari hai ottenuto qualche informazione parlando con gli amici o leggendo qualche rivista.
Beh, posso anticiparti che non ho alcuna intenzione di essere ripetitivo.

Non voglio convincerti di nulla, non voglio venderti alcun prodotto affermando che le sue proprietà benefiche e curative siano senza eguali. Il mio compito, come informatore, è solo quello di spiegarti quali sono le proprietà del mangostano.

Il mangostano, anche se probabilmente già lo saprai, è un frutto. Le varie popolazioni lo usavano per qualunque cosa: problemi intestinali, cura di gengiviti, tonico e addirittura tagliato a fette e posto su una parte dolorante (ma non si usava la bistecca?).

Sì, difficile contare gli svariati usi del mangostano da parte delle tribù indigene, ma credo che questo sia di poco rilievo visto che può portarci su un’unica direzione: confonderti le idee!

Il mangostano ha solo la proprietà di combattere lo stress ossidativo e ostacolare i processi infiammatori presenti nel tuo organismo.

Personalmente non sono a conoscenza che possa fare altro.

Il frutto del mangostano può avere favolose proprietà antiossidantiQuindi, se in questo momento non hai alcuna infiammazione in atto e il tuo livello di stress ossidativo è sotto controllo, allora, è inutile che tu continui a leggere. Se vuoi saperne di più, invece, ti consiglio di leggere qualcosa sugli...

ATTENZIONE: Se sai già tutto sul mangostano e vuoi provare i suoi effetti benefici, allora scopri di più sulla purea di mangostano.

Hai trovato questo articolo interessante? Allora clicca su...

Buona Pasqua con… 15 fatti curiosi sulle uova!

Postato il 19/04/2014

Manca solo un giorno a Pasqua, e ovunque ci si affretta a comprare, bollire e decorare le uova. Insomma, le uova decorate sono il simbolo di questa festiità, e tutti ci ritroviamo a mangiarle in compagnia.

Forse però non conoscete la loro origine, ne molte delle curiosità che sto per svelarvi sulle uova.

1. Partiamo dal loro legame con la pasqua: le uova sode, colorate e decorate hanno una storia che affonda le sue radici nella tradizione pagana. Simbolo della vita che nasce e dell'origine del mondo intero, l'uovo come contenitore della vita di tutti gli esseri viventi. Presso i greci, i cinesi e i persiani, l’uovo era quindi simbolo della fertilità che la primavera portava con sé.

2. Nella cucina cinese le "uova centenarie" sono un piatto prelibato: si, uova vecchissime, sottoposte ad un processo che richiede mesi o anni protette da rivestimento fatto di diverse sostanze tra cui sale, cenere, argilla, riso, cenere di legno e tè. Dopo l'invecchiamento, le uova vengono effettivamente mangiate!

3. Le uova fresche sono molto più difficili da pelare poiché hanno meno aria all'interno del guscio. !Quelle già vecchie, viceversa, hanno una cella d'aria una cella più grande, che facilita la spellatura.

4. Il guscio d'uovo può avere fino a 17.000 minuscoli pori sulla sua superficie . Attraverso di loro , l'uovo può assorbire sapori e odori . 

5. Le uova invecchiano di più in un giorno a temperatura ambiente che in una settimana in frigorifero!

6. Per capire se un uovo sodo è ancora crudo o è finalmente cotta, basta girarlo! Se l'uovo si gira facilmente , è cotto, se oscilla , è crudo.

7. Se ti capita di far cadere sul pavimento un uovo, cospargilo con molto sale: sarà così più facile da pulire.

8. Se l'uovo sodo presenta un anello verde attorno al tuorlo, significa che o ha subito una cottura eccessiva oppure che c'è un alto contenuto di ferro nell'acqua di cottura. Ciò può essere evitato utilizzando il tempo di cottura e la temperatura corretta, e facendo raffreddare rapidamente l'uovo cotto in una ciotola di acqua ghiacciata per qualche minuto.

9. In cucina , le uova sono " il cemento che tiene tutti i mattoni insieme": grazie alla loro capacità di legarsi,  addensare , emulsionare, sono usate in tantissime torte e ricette con impasti.

10. Un uovo fresco affonderà in acqua mentre un uovo vecchio tenderà a galleggiare. Questo perchè l'uovo più vecchio contiene più aria al suo interno, che lo farà galleggiare.

11. Le uova contengono proteine di alta qualità, che costituiscono il perfetto mix di vitamine ed aminoacidi essenziali(ben 13!)  necessari agli esseri umani per ricostruire i tessuti.

12. Il tuorlo d'uovo è uno dei pochi alimenti che contengono vitamina D.

13. Il tuorlo è la parte dell'uovo che fornisce la maggior quantità di vitamine e minerali.

14. Un uovo grande contiene solo 75 calorie e 5 grammi di grasso.

15. E' sconsigliato lavare le uova a causa dell'aumentato rischio di introdurre microbi nell'uovo attraverso i pori del guscio. Quando la gallina depone le uova, un particolare cappotto di rivestimento protettivo sigilla l'uovo aiutando a mantenerlo protetto dai germi. 

Frutta e verdura verde: le loro proprietà ed elementi nutritivi

Postato il 07/04/2014

Abbiamo visto le proprietà di frutta e verdura gialla, oltre a quelle di colore viola. Tutte si sono dimostrate, ognuna a modo suo, ottime fonti di una vasta gamma di sostanze nutritive, ma quelli di colore verde hanno davvero una marcia in più!

La maggior parte degli alimenti verdi sono costituiti da una serie di verdure: spinaci, broccoli, carciofi, asparagi, sedano, piselli, fagiolini, peperoni verdi e una varietà di verdure a foglia verde. Ma ci sono anche i frutti verdi come kiwi, avocado, pere, uva e mele.
Di quali elementi nutritivi sono ricchi?  

 

1. Calcio

Anche se non è generalmente noto, le verdure verde scuro come cavoli, broccoli e spinaci sono tutte molto ricche di calcio. Il calcio è un nutriente importante che è cruciale per lo sviluppo e il mantenimento di ossa, denti e altre parti del corpo. I prodotti lattiero-caseari come latte e formaggi sono sì ottime fonti di calcio, ma molte persone sviluppano un'intolleranza o una sensibilità verso questi prodotti nel corso del tempo. Ecco quindi che le verdure verde scuro e la frutta verde possono costituire una valida alternativa per continuare a ottenere il calcio che il vostro corpo richiede.

2. Fibre

Frutta e verdura in generale sono una buona fonte di fibra alimentare, ma quelli di colore verde, in particolare, sono quelle che più dispongono di questa sostanza nutritiva. Broccoli, spinaci, cetrioli, kiwi e pere sono tutte ottime fonti di fibra alimentare. La fibra è responsabile, tra le altre cose, del corretto funzionamento dell'apparato digerente.

3. Antiossidanti

Frutta e verdure verdi sono anche famose per essere ben fornite di antiossidanti. In particolare, cavoli, broccoli, zucchine, cetrioli e mele verdi sono buone fonti di antiossidanti. Ormai saprete che nel vostro corpo, i processi chimici che avvengono naturalmente possono provocare radicali liberi, responsabili di danni che, ripetuti nel corso di molti anni, possono portare a malattie progressive come il cancro. Gli antiossidanti sono sostanze chimiche naturali che neutralizzano queste particelle di ossigeno prima che possano causare danni. 

4. Vitamine

Ogni diversa frutta e verdura verde contiene un buon numero di dierse vitamine. La vitamina A e la vitamina C sono due delle vitamine più comuni che si trovano in questi tipi di verdura e frutta. La vitamina A aiuta il vostro corpo ad assimilare una serie di diverse sostanze nutritive, come calcio e potassio, mentre la vitamina C è essenziale per la costruzione del sistema immunitario. Variando giornalmente le verdure a foglia verde ed i frutti verdi scelti nella dieta sarete sicuri di ottenere tutte le vitamine di cui il vostro corpo necessita.  

 

 

Frutta e verdura gialla, ecco le proprietà

Postato il 25/03/2014

I colori vivaci possono essere un richiamo positivo, in particolare il colore giallo.Questa tonalità di sole rappresenta la felicità, la gioia e la speranza. Abbiamo visto i benefici dei frutti viola e rossi, ma quando si cercano e consumano cibi di colore giallo,  oltre a nutrire il proprio corpo, si regalano a mente e spirito enormi sensazioni positive! 
 

Frutta e verdura gialle contengono zeaxantina, flavonoidi, licopene, potassio, vitamina C e beta-carotene, che è la vitamina A.

A livello nutrizionale, cosa ci offrono frutta e verdura di colore giallo? Sottolineo intanto che appartengono a questa categoria anche tutte le tonalità dell'arancione. Esse pullulano di carotenoidi e bioflavonoidi, che rappresentano una classe di pigmenti vegetali solubili in acqua che funzionano come antiossidanti. Ma non è tutto, i cibi del colore del sole hanno anche una grande varietà di vitamina C. Gli studi suggeriscono che questi nutrienti aiuteranno a mantenere sano il tuo cuore abbassando la pressione arteriosa ed il colesterolo cattivo; mantengono in salute la vista riducendo il rischio di degenerazione maculare dell'occhio; favoriscono la digestione; mantengono elastica la pelle ed aiutano nella guarigione dalle piccole ferite; aiutano a mantenere ossa ed articolazioni sane; infine ovviamente, grazie all'elevato contenuto di vitamina C, frutta e verdura gialla ed arancione mantengono forte il sistema immunitario. 

 Pare inoltre che assumere regolarmente cibi di colore giallo possa ridurre il rischio di contrarre cancro alla prostata e, più in generale, abbassa l'acidità del nostro corpo mantenendo un giusto Ph all'interno dell'organismo: si tratta di cibi alcalini che come abbiamo visto svolgono un ruolo decisamente importante per la nostra salute.

Tra la frutta, nel gruppo dei "gialli", ci sono arance, pompelmo, limoni, banane, albicocche, cachi, manghi, pesche, ananas e papaia, solo per citarne alcuni. Inoltre, non possiamo dimenticare le verdure di tutte le tonalità del giallo e dell'arancione: carote, patate, zucca, mais, peperoni gialli. Non dobbiamo dimenticare infine le molte erbe aromatiche gialle come zenzero e zafferano, così come le erbe medicinali gialle: ad esempio il goldenseal può essere utilizzato come un diuretico, astringente, antisettico e contro le eruzioni cutanee; il dente di leone invece è noto per aiutare con il controllo del peso, dell'anemia e per ridurre le indigestioni e gli accumuli di gas nello stomaco.

La lista insomma è lunga e potrebbe includere molti altri tipi di frutta e verdura a noi meno noti, ma ciò che è importante è assicurarsi di assumere tutti i giorni frutta e verdura di colore giallo, per stare bene e per sentirsi anche più allegri!

Frutta e verdura viola, le proprietà nutritive

Postato il 18/03/2014

Bianco, rosso, verde, giallo e viola sono i principali colori di frutta e verdura, cinque diverse tonalità, tutte molto importanti per mantenersi in perfetta salute. Sapevi in particolare che ad ogni colore corrispondono particolari benefici e proprietà nutritive importanti per il benessere quotidiano dell’organismo?
Oggi parleremo dei benefici e delle proprietà nutritive della frutta e della verdura viola, tra cui ti ricordo rientra anche il nostro beniamino - il mangostano! Oltre a questo, le melanzane, il radicchio, i fichi, i frutti di bosco le prugne e l'uva nera  rientrano nel gruppo dei viola.

Cos'hanno dunque in comune frutta e verdura viola? Uno tra i gruppi di elementi più importanti per la nostra salute: si, proprio loro, gli antiossidanti! I potenti benefici per la salute degli antiossidanti sono ormai noti, ma ti ricordo che neutralizzano i radicali liberi, responsabili di invecchiamento e malattie, mantenendoti giovane più a lungo. Ora, considera ad esempio questo dato: secondo l'USDA, le patate con i colori più scuri hanno più di quattro volte il potenziale antiossidante rispetto alle classiche patate gialle. In generale, più è scura la frutta o la verdura, più antiossidanti contiene.

Prugne secche, cavolo viola, melanzana, more, ribes nero, cipolle viola, uva concordia: tutti questi cibi hanno un pigmento viola naturale (chiamato antocianina) che contiene flavonoidi, tra cui reservatrol, che mantiene la pressione sanguigna sotto controllo e aumenta l'immunità da alcuni tipi di cancro. La pelle dell'uva nera, per esempio, ha questo pigmento. Nei mirtilli, il pigmento viola è sicuramente di gran beneficio per coloro che soffrono di infezioni del tratto urinario.

Ma non è tutto: recenti studi dimostrano che i cibi viola migliorano la salute del cuore, la visione e la potenza del cervello. Altri studi hanno trovato che gli adulti che mangiano frutta e verdura viola e blu hanno ridotto il rischio sia per la pressione alta che per il colesterolo, e hanno anche meno probabilità di diventare sovrappeso.

Insomma, con così tanti motivi che hai per mangiare più frutta e verdura della famiglia viola, di certo non potrà più mancare dalla tua dieta. Certamente, non dimenticarti degli altri colori, poiché solo variando e associando i diversi colori potrete coprire tutti i fabbisogni dell’organismo.

Nei prossimi articoli ti parlerò della frutta e della verdura gialla, bianca rossa, ed infine verde.

Achacha: un nuovo superfrutto sbarca in Europa

Postato il 11/03/2014

Qualche anno fa è stata la volta del mangostano, poi le bacche di goji sono scese dell'Himalaya . Ora un nuovo superfrutto promette di darci incredibili proprietà benefiche, l'Achacha.

Proveniente dalle profondità della foresta pluviale boliviana, la piccola frutta di colore arancione potrebbe conquistare presto i banchi dei migliori mercati e dei fruttivendoli d'Italia. Per ora ha messo piede per la prima volta in Europa, sbarcando Marks and Spencer, in Gran Bretagna.

Questo frutto dalla consistenza morbida ha un sapore simile al melone,  ma sembrerebbe far parte -udite udite - della stessa famiglia del mangostano.
Il modo più semplice per mangiare il morbido interno del frutto è quello di forarne la buccia e poi continuare a stringerla su ogni lato per farla aprire; o almeno è così che i boliviani lo gustano. Il frutto può essere spremuto o mangiato fresco, magari aggiungendolo ad un bicchiere di spumante.

E' a basso contenuto di zuccheri, mentre proprio come il mangostano, è ricco di antiossidanti come la vitamina C, potassio e riboflavina che come ormai saprete neutralizzano i radicali liberi presenti nel sangue.
Diversi guru alimentari sostengono che può beneficiare anche le donne in gravidanza a causa dei suoi alti livelli di folati, una forma naturale di acido folico che favorisce la formazione delle cellule del sangue sane e la circolazione.

Effettivamente l'Achacha è stato utilizzato nella medicina tradizionale boliviana per secoli proprio grazie alle sue proprietà curative, oltre ad essere strofinato sulla pelle colpita da verruche o da altre imperfezioni ed impurità. Anche se il frutto proviene dalla Bolivia, quelli venduti in Gran Bretagna sono stati coltivati in Australia da un contadino boliviano che coltiva la frutta dopo essere emigrato nel paese.

I responsabili di Marks and Spencer si sono detti orgogliosi di essere stati i primi a portare il frutto in Europa, poiché anche questo potrebbe avere un grande successo sul mercato come moti altri nuovi frutti esotici. "Siamo orgogliosi di essere anche questa volta i primi a portare nuovi frutti e verdure sul mercato", ha detto Rehman. "Stiamo già pensando a quale potrebbe essere il prossimo." Sioned Quirke, un dietista specialista e portavoce della British Dietetic Association, ha dichiarato: "E 'bello avere un'altra varietà di frutta, perché la varietà porta sempre vantaggi a livello nutrizionale. A proposito dell'etichetta che subito gli è stata data, superfrutto, ha invece ribadito: "in realtà non esistono superfrutti o supercibi - ogni frutto o verdura lo è di per sè perché tutti ci forniscono diverse sostanze nutritive."